Agropoli

Invitiamo gli utenti che hanno disabilità visiva a leggere la sezione informativa sull'accessibilità del presente sito per usufruire al meglio dei servizi messi a disposizione dal Comune - 
generic image
lunedì 20 novembre 2017 - ore 14.15
Ti trovi qui:  home  freccia Eventi sul Territorio

Fornace di Campamento, venerdì 2 giugno l’inaugurazione   freccia

31/05/2017 - Il sindaco Franco Alfieri: “Momento storico. Da fabbrica di mattoni a fabbrica di idee. L’antica fabbrica riconsegnata alla comunità”

Il patrimonio culturale della città di Agropoli si arricchisce ulteriormente. E’ in programma venerdì 2 giugno alle ore 20.30 l’inaugurazione della rinnovata Fornace di Campamento. Si sono conclusi i lavori di recupero e restauro voluti dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Franco Alfieri. L’area esterna sarà dedicata all’artista agropolese Andrea Guida.
E’ un momento storico per la città di Agropoli e non solo – afferma il sindaco di Agropoli Franco Alfieri - La Fornace, simbolo dello sviluppo della città e struttura di archelogia industriale, da fabbrica di mattoni diventa fabbrica delle idee. E’ stata acquisita dal Comune nel 2011 in uno stato di totale abbandono. Oggi viene restituita alla comunità in tutto il suo splendore per diventare polo culturale di eccellenza della regione Campania”.

L’antica fabbrica di laterizi, che dal 1880 al 1969 ha rappresentato una delle principali leve produttive, economiche ed occupazionali della comunità locale, è stata interessata da interventi di restyling interno ed esterno. Acquisita al patrimonio pubblico, l’area della Fornace è stata riconosciuta dal Direttore Regionale per i beni culturali e paesaggistici sito di interesse particolarmente importante e, pertanto, sottoposto a tutela.

E’ un nuovo tassello nel più complessivo quadro di riqualificazione della zona – commenta il primo cittadino agropolese – Era uno degli impegni programmatici della nostra amministrazione. Insieme al Castello Angioino Aragonese e a Trentova, la Fornace è uno dei luoghi ai quali gli agropolesi sono più legati. Ecco, non solo l’abbiamo riconsegnata alla città, ma l’abbiamo recuperata al degrado e oggi, insieme al Palazzo Civico delle Arti, al Castello, al Cineteatro De Filippo, rappresenta un nuovo ed importante spazio per far vivere e crescere cultura ed arte. E’ l’esempio concreto di quanto l’amministrazione abbia creduto ed investito fortemente nel rilancio della cultura”.





CSS Valido!