Città di Agropoli

Maggiore sicurezza in città: pubblicato il bando di gara per la videosorveglianza

Pubblicato dal Comune di Agropoli il bando di gara per l’installazione sul territorio cittadino di un sistema di videosorveglianza. Il progetto, beneficiario di un finanziamento di 350 mila euro nell’ambito del Pon Sicurezza per lo Sviluppo Obiettivo Convergenza 2007 – 2013 Obiettivo Operativo 1.1, prevede la predisposizione di 30 telecamere a circuito chiuso nei punti più sensibili.

«A breve – annuncia il sindaco di Agropoli, Franco Alfieri – il sistema di videosorveglianza sarà operativo e permetterà una copertura ad ampio raggio delle diverse zone della città. Svolgerà un importante ruolo di supporto alle attività di controllo da parte delle forze dell’ordine. In questo modo sarà garantito il monitoraggio, in termini soprattutto di prevenzione, delle zone più sensibili del territorio. Raccogliamo e diamo quindi risposta alle esigenze di maggiore sicurezza avanzate dai cittadini».

Le nuove telecamere si aggiungeranno alle dodici già installate nei mesi scorsi nell’isola pedonale e nelle strade adiacenti Corso Garibaldi e Piazza Vittorio Veneto.

Sempre in tema di sicurezza e legalità, qualche giorno fa il sindaco Franco Alfieri ha inviato una lettera al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro dell’Interno e al Ministro della Coesione Territoriale, sollecitando maggiore attenzione e risorse da destinare al Mezzogiorno per il periodo 2014/2020.

«Agropoli – ha scritto il primo cittadino - ha avuto la preziosa possibilità di attingere ai fondi del Pon Sicurezza per la programmazione 2007-2013 ed ha, pertanto, potuto attuare iniziative di grande impatto e di sviluppo per il territorio, consistenti nella realizzazione di un sistema di videosorveglianza e di un campetto sportivo polifunzionale che è stato intitolato a Peppino Impastato, giornalista noto per le sue denunce contro le attività mafiose che ha pagato con la vita il suo impegno contro la criminalità. I fondi stanziati sul Pon Sicurezza hanno rappresentato una importante opportunità di sviluppo. Interrompere questo percorso significherebbe annullare i risultati finora ottenuti».