Città di Agropoli

TARI


La tassa sui rifiuti (TARI) è stata istituita dalla Legge 27/12/2013 n.147; è in vigore dal 1 Gennaio 2014 e sostituisce i  tributi TARES e TIA vigenti fino al 31 Dicembre 2013.
Rappresenta la componente, relativa al servizio rifiuti dell’Imposta Unica Comunale (IUC) ed è destinata a finanziare integralmente i costi del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti a carico dell’utilizzatore.
Il presupposto della TARI è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti e suscettibili di produrre rifiuti urbani.
Per l'applicazione della TARI si considerano le superfici dichiarate o accertate ai fini dei precedenti prelievi sui rifiuti.


TARIFFE DELL'ANNO 2014 E MODALITA' DI CALCOLO

 

UTENZE DOMESTICHE

Il calcolo si effettua moltiplicando la superficie totale a disposizione per la Tariffa fissa a mq. in rapporto ai componenti del nucleo familiare, a cui si somma l'importo della tariffa variabile (a utenza) sempre in rapporto ai componenti del nucleo familiare.

Es: 4 occupanti per abitazione di 100 mq: (0,83 x 100 = 83,00 + 249,74 = 332,74)

cod. min.

Descrizione

Tariffa parte fissa

Tariffa parte Variabile

1

 occupante 1

0,62

86,25

2

 occupanti 2

0,71

163,49

3

 occupanti 3

0,78

212,24

4

 occupanti 4

0,83

249,74

5

 occupanti 5

0,84

266,24

6

 occupanti 6 o più

0,81

297,74

 

UTENZE NON DOMESTICHE

Il calcolo si effettua, in rapporto alla categoria di appartenenza, sommando la tariffa della parte fissa con la parte variabile ed il totale va moltiplicato per la superficie.

Es: cartoleria 50mq (cod. 13)  1,68 + 4,35 = 6,03    6,03 x 50 = 301,50

cod. min.

Descrizione

Tariffa parte fissa

Tariffa parte Variabile

1

 musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto

0,94

2,42

2

 cinematografi e teatri

0,7

1,81

3

 autorimesse e magazzini senza alcuna vendita diretta

0,66

1,71

4

 campeggi, distributori carburanti, impianti sportivi

1,11

2,88

5

 stabilimenti balneari

0,88

2,28

6

 esposizioni, autosaloni

0,85

2,21

7

 alberghi con ristorante

2,1

5,47

8

 alberghi senza ristorante

1,61

4,17

9

 case di cura e riposo

1,62

4,23

10

 ospedali

2,13

5,54

11

 uffici, agenzie, studi professionali

1,1

3,1

12

banche ed istituti di credito

1,18

3,04

13

 negozi abbigliamento, calzatura, librerie, cartolerie, ferramenta, e altri beni durevoli

1,68

4,35

14

 edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze

1,94

5,72

15

 negozi particolari quali filatelia, tende e tessuti, tappeti, cappelli e ombrelli, antiquariato

1,35

3,51

16

 banchi di mercato beni durevoli

2,19

6,36

17

 attività artigianali tipo botteghe: parrucchiere, barbiere, estetista

1,82

4,73

18

 attività artigianali tipo botteghe: falegname, idraulico, fabbro, elettricista

1,26

3,91

19

 carrozzeria, autofficina, elettrauto

1,26

3,25

20

 attività industriali con capannoni di produzione

1,4

3,62

21

 attività artigianali di produzione beni specifici

1,37

3,56

22

 ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub

1,69

7,31

23

 mense, birrerie, amburgherie

1,27

6,21

24

 bar, caffè, pasticceria

2,55

7,4

25

 supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari

1,3

5,88

26

 plurilicenze alimentari e/o miste

1,93

6,14

27

 ortofrutta, pescherie, fiori e piante, pizza al taglio

2,2

8,63

<