Città di Agropoli

100 mila euro di finanziamento per un impianto fotovoltaico sul tetto del Palagropoli “Di Concilio”

Il Comune di Agropoli beneficiario di un finanziamento di 100.797,77 euro da parte del Ministero dello Sviluppo Economico per la realizzazione di un impianto fotovoltaico da realizzare sulla copertura del rinnovato Palagropoli “Di Concilio”.

«Il Palagropoli “Di Concilio” in via Taverne – annuncia il sindaco Franco Alfieri – inaugurato e restituito alla città lo scorso primo marzo, sarà utilizzato per produrre energia elettrica tramite un impianto fotovoltaico a copertura integrata del tetto con evidenti vantaggi ambientali ed economici».

«Il progetto – spiega il primo cittadino agropolese - prevede l’installazione di moduli fotovoltaici per una potenza totale di 25,63 kWp così da sopperire ai fabbisogni energetici della struttura sfruttando l’energia fornita dal sole, quindi a costo zero. Anzi, doppiamente a costo zero poiché l’opera non graverà sulle casse del comune o sulle tasche dei cittadini. Verrà infatti finanziata al 100% dai fondi ottenuti dal Ministero dello Sviluppo Economico come da Programma Operativo Interregionale "Energie rinnovabili e risparmio energetico" (FESR) 2007-2013 secondo la Linea di attività 1.3 "Interventi a sostegno della produzione di energia da fonti rinnovabili nell'ambito dell'efficientamento energetico degli edifici e utenze energetiche pubbliche o ad uso pubbliche"».

Tramite avviso del 19 Maggio 2010, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 143 del 22 Giugno 2010, il Ministero metteva a disposizione 30 milioni di Euro per le regioni Campania, Puglia, Calabria e Sicilia e la documentazione tecnica necessaria, predisposta in tempi record per partecipare all’avviso del Ministero, ha permesso al Comune di Agropoli di essere uno degli Enti della Campania a beneficiare dei fondi, così come da Decreto Direttoriale del 6 Agosto 2010. Con la firma del disciplinare i progetti entreranno, nei prossimi mesi del 2010, direttamente nella fase realizzativa.

Grazie a questa iniziativa, il Palagropoli “Di Concilio”, sarà quindi utile non solo per lo sport ma anche per l’ambiente grazie alla riduzione di emissioni inquinanti di CO2 per circa 15,87 tonnellate all’anno e un risparmio di circa 7,34 TEP (tonnellate equivalenti di petrolio) annue.