Da oggi al via il nuovo anno scolastico 2019/2020. Il messaggio del sindaco Adamo Coppola

Un nuovo anno scolastico prende il via oggi. Un altro anno contraddistinto di saperi, di ascolto, di confronto e dialogo. Il mio primo pensiero è rivolto ai ragazzi e alle ragazze per i quali prende il via un nuovo percorso per costruire le fondamenta del proprio futuro. A loro chiedo di avere la sete di sapere, per non rimanere mai secondi a nessuno in quanto a conoscenze, perché la cultura ci rende liberi. Faccio un in bocca al lupo ai docenti, operatori del sapere, il cui lavoro è fondamentale per la costruzione della società del domani. Così come auguro buon lavoro al resto del personale educativo e scolastico, figure importanti per il buon funzionamento della macchina scolastica. Gli studenti oggi troveranno strutture scolastiche funzionali ed efficienti. Siamo riusciti, come promesso, a riportare gli alunni, trasferiti temporaneamente durante lo scorso anno scolastico nella nuova ala dell’edificio che ospita la scuola “Landolfi”, nella loro sede originaria ovvero la scuola “Scudiero” di via Verga, interessata negli scorsi mesi da lavori di manutenzione straordinaria. Abbiamo ridato dignità anche alla scuola “Landolfi” (lato via S. Pio X) che si presentava in condizioni precarie. Anche in questo caso sono stati operati lavori di ristrutturazione. Pressoché tutti i plessi sono stati interessati da lavori di tinteggiatura, oltre che di idraulica ed elettrici, dove necessari,  al fine di far trovare ambienti sicuri e confortevoli ai nostri ragazzi.

Un ringraziamento per il proficuo lavoro svolto va all’assessore alla Vivibilità edifici e strutture comunali, Gerardo Santosuosso

In occasione dell’inizio scolastico, come giunta, abbiamo deciso di intitolare al giovane Biagio Manganelli, studente del liceo “Gatto” di Agropoli, scomparso in circostanze tragiche nel luglio scorso, il molo di sottoflutto (vecchia banchina) del porto di Agropoli, luogo che tanto amava e frequentava.