La Città di Agropoli dice no ai botti. Firmata l’ordinanza

Il sindaco del Comune di Agropoli, Adamo Coppola, tramite apposita ordinanza, ha disposto il divieto di accensione di artifici pirotecnici. Il provvedimento impone: il divieto a chiunque di far esplodere petardi o botti di qualsivoglia tipologia, in tutti gli spazi pubblici, strade, marciapiedi, isole pedonali, parchi, giardini del territorio comunale e in qualsiasi luogo frequentato da persone. Vietata anche la vendita su aree pubbliche di artifici pirotecnici. Non potranno essere venduti inoltre a minori, neppure quelli declassati a livello di gioco pirico. Nel caso di illecito penale, scatta la denuncia all’Autorità giudiziaria. Nelle aree pubbliche, strade, piazze è vietato inoltre svolgere qualsiasi gioco o attività ludica che sia di pregiudizio alla quiete, alla sicurezza ed all’incolumità di persone e del patrimonio comunale.  Inoltre, in occasione del concerto di Anna Tatangelo, in programma il 1 gennaio 2020 in Piazza Vittorio Veneto, è vietata la vendita e somministrazione di alcolici e superalcolici. Tale divieto interessa anche le altre bibite per asporto, se fornite in contenitori di vetro o materiale metallico. Stop anche alla vendita di spray urticanti. I trasgressori saranno sanzionati con multe fino a 500 euro.