Città di Agropoli

Al via dal 1 gennaio 2023 il nuovo regolamento sull’imposta di soggiorno

Entrerà in vigore domenica 1 gennaio 2023 il nuovo regolamento sull’imposta di soggiorno nella città di Agropoli. Lo stesso è stato approvato nel Consiglio comunale del 10 dicembre scorso. Diverse le novità apportate rispetto al precedente regolamento, che era stato deliberato nell’anno 2018. Tra le più rilevanti quella che vede l’imposta vigente tutto l’anno, dal 1 gennaio al 31 dicembre; riviste anche le tariffe. Previste esenzioni per una serie di categorie, tra queste i minori fino al compimento del 14esimo anno di età; gli over 70; i diversamente abili in situazione di gravità o comunque non autosufficienti.

Queste le tariffe: a) Strutture alberghiere euro 1.50 al giorno per persona negli alberghi a 1 stella e a 2 stelle; euro 2.00 al giorno per persona negli alberghi a 3 stelle; euro 2.50 al giorno per persona negli alberghi a 4 stelle e a 5 stelle; euro 3.00 al giorno per persona negli alberghi a 5 stelle lusso; b) Strutture extralberghiere euro 1.50 al giorno per persona per esercizi di affittacamere e B&B; euro 1.50 al giorno per persona nelle case e appartamenti vacanze; euro 1.50 al giorno per persona nelle case per ferie; euro 1.50 al giorno per persona negli ostelli per la gioventù; euro 1.50 al giorno per persona per attività ricettive in residenze rurali (country house); euro 1.00 al giorno per persona nei rifugi di montagna; euro 1.00 al giorno per persona case religiose di ospitalità; c) Strutture turistico-ricettive all’aria aperta; euro 1.00 al giorno per persona nei campeggi per la sosta in piazzole e per il soggiorno di turisti provvisti, di norma, di unità abitative quali tende ed altri mezzi autonomi di pernottamento (roulottes, maxi caravan e case mobili); euro 1.50 al giorno per persona nei villaggi limitatamente al soggiorno in unità abitative (bungalow o equivalente); d) locazioni brevi euro 1.50 al giorno per persona nel caso delle cosiddette locazioni brevi e per i casi diversi da quelli di cui ai punti precedenti.

Ricordiamo che l’imposta viene pagata dai non residenti. Il gettito dell’imposta sarà destinato al finanziamento degli interventi in materia di turismo e promozione del territorio.

n° 1 allegato disponibile: